276°
Posted 20 hours ago

Studi Biografici e Bibliografici Sulla Storia Della Geografia in Italia, Volume II

£9.9£99Clearance
ZTS2023's avatar
Shared by
ZTS2023
Joined in 2023
82
63

About this deal

EN) Mary Spongberg, Barbara Caine, Ann Curthoys (a cura di), Female biography, in Companion to Women’s Historical Writing, New York, Palgrave, 2005, p. Beatrice Collina, L'esemplarità delle donne illustri fra Umanesimo e Controriforma, in Gabriella Zarri (a cura di), Donna disciplina creanza cristiana dal XV al XVII secolo, Roma, Edizioni di storia e letteratura, 1996, pp. The 103 third parties who use cookies on this service do so for their purposes of displaying and measuring personalized ads, generating audience insights, and developing and improving products. Nel periodo postunitario, la figura di Adelaide Cairoli, definita da Garibaldi "generosa madre d’eroi", [57] pronta a sacrificare i propri figli per la causa dell'indipendenza italiana, diventa oggetto di un vero e proprio culto laico, di cui sono esempio le numerose citazioni e ricostruzioni biografiche a lei dedicate nei pantheon femminili. I cataloghi biografici femminili o "Plutarchi femminili" [1] sono repertori comprendenti elenchi, selezioni, gallerie di donne insigni, celebri o esemplari, organizzati su un tema, autonomi o contenuti in un testo più ampio, con finalità agiografiche, encomiastiche, erudite o moralizzanti e didascaliche.

Eugenio Comba, Donne illustri italiane proposte ad esempio alle giovinette da Eugenio Comba, Torino, Paravia, 1885. Smith The Contribution of Women to Modern Historiography in Great Britain, France and the United States (1984) è uno dei primi a mettere in luce come la produzione di biografie individuali e collettive abbia ispirato una massiccia ricerca storica sui caratteri dell'esistenza femminile, prodotto un'importante tradizione di storiografia femminile e avviato una riflessione sul significato della presenza delle donne nella storia. A partire dal XVIII secolo i Plutarchi femminili cominciano ad acquisire tratti diversi dalle gallerie di donne illustri scritte in epoche precedenti; si evolvono prosa e contenuti, si raffina l'analisi della condizione femminile e nel contempo il valore assegnato alla funzione materna. Nel campo degli studi accademici, tuttavia, questa tradizione non riceve inizialmente molta considerazione, perché associata all'approccio storiografico " add women and stir", ossia ad un'idea di storia "aggiuntiva", limitata all'inclusione delle donne e non in grado di mettere in discussione i parametri stabiliti e dominati dagli uomini. Ron Stallworth, an African American police officer from Colorado Springs, Colorado, successfully infiltrates the local Ku Klux Klan branch aided by a Jewish surrogate who eventually becomes its leader.This gallery is dedicated to some of the best fiction and nonfiction portraying one of the greatest cities in the world. Accanto al genere delle biografie femminili, molte opere forniscono elenchi di donne illustri, come sezioni del Cortegiano di Baldassarre Castiglione o dell' Orlando Furioso di Ludovico Ariosto; il giurista e umanista francese André Tiraqueau nel suo De Legibus connubialibus (1516) riporta gli autori - filosofi, umanisti, teologi, uomini di legge - che nei secoli precedenti hanno scritto sulle donne. EN) Julie Des Jardins, Women’s and Gender History, in Axel Schneider, Daniel Woolf (a cura di), The Oxford History of Historical Writing: Volume 5: Historical Writing Since 1945, Oxford, Oxford University Press, 2011, pp. Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo; possono applicarsi condizioni ulteriori.

Rosanna De Longis, Maternità illustri: dalle madri illuministe ai cataloghi ottocenteschi, in Marina D'Amelia (a cura di), Storia della maternità, Roma-Bari, Laterza, 1997, pp. Tra la fine del XVIII e il XIX secolo la tradizione si "femminilizza": molte più autrici si dedicano alla scrittura di biografie di donne illustri, per scopi commerciali o per sostenere e diffondere le proprie convinzioni, come l'opera in sei volumi, Female biography, or, Memoirs of illustrious and celebrated women of all ages and countries (1803) della femminista britannica Mary Hays. Simonetta Soldani, Il Risorgimento delle donne, in Alberto Mario Banti e Paul Ginsborg (a cura di), Storia d'Italia. In Francia Louise de Keralio pubblica un'opera di divulgazione sulle scrittrici francesi in quattordici volumi, Collection des meilleurs ouvrages français composes par des femmes (1787), [32] mentre cominciano a comparire repertori apertamente rivolti alle bambine, come A Mirror for the Female Sex (1798) di Mary Pilkington, che intende offrire loro ispirazione di condotta attraverso le biografie e le virtù di donne esemplari. This is an uncurated book entry from our extended bookshelves, readable online now but without a stable link here.EN) Gerda Lerner, Placing Women in History: A 1975 Perspective, in Berenice Carroll (a cura di), Liberating Women’s History: Theoretical and Critical Essays, Urbana, University of Illinois Press, 1976, p. Nell'Introduzione alle Memoirs of several ladies of Great Britain (1752) di George Ballard, una raccolta delle vite e dei contributi di sessantaquattro "donne illustri britanniche", scritta allo scopo di rimuovere quel "volgare pregiudizio della presunta incapacità del sesso femminile", la studiosa Ruth Perry definisce quest'opera "la prima storia femminista in Inghilterra, una pietra miliare nella storia della biografia e un lavoro su cui si sono basate le ricerche successive per due secoli. Il dibattito successivo contribuisce ad evidenziare gli aspetti positivi di questo filone storiografico, riconoscendone l'utilità all'interno della storia delle donne e degli studi di genere. Read more about the condition New: A new, unread, unused book in perfect condition with no missing or damaged pages.

EN) Millicent Garrett Fawcett, Some Eminent Women of Our Times Short Biographical Sketches, London, Macmillan, 1889, OCLC 1298032317. Libro di lettura e di premio (1872) di Pietro Fanfani, [64] la Bibliografia femminile italiana del XIX secolo (1875) di Oscar Greco. Essi attraversano tutte le epoche e i paesi del mondo, dalla Cina del I secolo, all' Etiopia medievale, dal mondo arabo almeno dal IX secolo, all' Europa fin dai tempi dell'antica Grecia, per radicarsi come tradizione in tutto il mondo alla fine del XIX secolo.Sul finire del XIX secolo entrano a pieno titolo tra le donne da ricordare anche le femministe, spesso ad opera delle stesse protagoniste dell' emancipazionismo, come Millicent Garrett Fawcett che raccoglie e ristampa una serie di articoli in Some Eminent Women of Our Time (1889), dedicati a personalità famose per il loro impegno a favore dei diritti delle donne. L'evoluzione del genere biografico che si compie all'interno dell' umanesimo fiorentino si manifesta anche attraverso la separazione delle vite degli uomini da quelle delle donne. Actes du colloque organisé par le Dipartimento di storia dell’Università degli studi di Firenze, l’École française de Rome et le Comune di Firenze «Progetto donna», Florence 11 et 12 juin 1999, Firenze, 1999. Rispetto agli esempi della classicità, dai quali trae ispirazione, [12] un forte elemento di novità è rappresentato dall'introduzione di elementi narrativi e dalla contestualizzazione storica, che umanizzano i ritratti femminili, non più semplici simboli o figure allegoriche; l'obiettivo dell'autore è soprattutto quello di interessare e di stupire, esercitare le sue doti di narratore, oltre che di svolgere, per mezzo di questi racconti, una funzione moralizzatrice. Sul finire del Novecento il termine "donne di valore" viene associato alla tradizione protofemminista, impegnata a documentare la presenza di figure femminili oscurate e dimenticate dalla storia.

L'espressione, riferita all'opera di Plutarco Γυναικῶν ἀρεταί o De mulierum virtutibus, nella quale sono riportati ventisette aneddoti sul coraggio delle donne, ripresi da miti, leggende o fatti storici, è stata utilizzata in diverse pubblicazioni in età contemporanea, per indicare, più in generale, le gallerie di personaggi celebri femminili. Gli interrogativi posti alla ricerca sono molteplici: dall'esame delle modalità con cui le donne del passato hanno promosso e negoziato il loro "eccezionalismo", all'efficacia di questo filone biografico nel creare consenso, nell'indirizzare o meno gli atteggiamenti nei confronti delle donne nei diversi contesti culturali e storici; dal significato da attribuire alla presenza e alla collaborazione che diversi uomini offrirono e offrono a questa produzione a sostegno delle rivendicazioni femminili, al rapporto fra storia delle donne illustri e storia della nazione. FR) Louise-Félicité Guinement de Keralio, Collection des meilleurs ouvrages françois, composés par des femmes, dédiée aux femmes françoises, Paris, 1786-1789, OCLC 460597565. EN) Glenda McLeod (a cura di), Virtue and Venom: Catalogs of Women from Antiquity to the Renaissance, Ann Arbor, University of Michigan Press, 1991, ISBN 9780472102068, OCLC 24142533. Catherine Brice, Gabriella Zarri (a cura di), Alle origini della biografia femminile : dal modello alla storia.EN) Arianne Chernock, Gender and the Politics of Exceptionalism in the Writing of British Women’s History, in Pamela S.

Asda Great Deal

Free UK shipping. 15 day free returns.
Community Updates
*So you can easily identify outgoing links on our site, we've marked them with an "*" symbol. Links on our site are monetised, but this never affects which deals get posted. Find more info in our FAQs and About Us page.
New Comment